Sisma: l'UE esprime piena solidarietà all’Italia
2 girls 1 cup

ED Contact Centre

Ente Ospitante

Partner

Enti aderenti

Ufficio pubblicazioni dell'UE

Pubblicazioni sull'UE

Libro Bianco sul futuro dell'Europa

Prodotti multimediali dello Europe Direct Teramo

Presidenza del Consiglio dell'UE a Malta

Links Istituzioni

Traduzione Automatica

English Arabic Bulgarian Chinese (Simplified) Chinese (Traditional) Croatian Czech Danish Dutch Finnish French German Greek Hindi Italian Japanese Korean Norwegian Polish Portuguese Romanian Russian Spanish Swedish Catalan Filipino Hebrew Indonesian Latvian Lithuanian Serbian Slovak Slovenian Ukrainian Vietnamese Albanian Estonian Galician Hungarian Maltese Thai Turkish Persian
Home Page
Sisma: l'UE esprime piena solidarietà all’Italia PDF Stampa E-mail

In seguito al sisma che ha tragicamente colpito l'Italia centrale, il Presidente Juncker ha pubblicato una dichiarazione in cui ha ribadito la piena solidarietà dell'UE e ha offerto il pieno sostegno della Commissione in questo momento difficile.  Già a seguito dei terremoti del 24 agosto e del 26 ottobre 2016, su richiesta delle autorità italiane, la Commissione europea si era immediatamente attivata per fornire mappe satellitari per la valutazione dei danni a sostegno delle operazioni di soccorso. Ciò è stato possibile tramite i servizi di gestione delle emergenze di Copernicus. Alla fine di novembre 2016, la Commissione ha annunciato una prima erogazione di aiuti per un valore di 30 milioni di euro a titolo del Fondo di solidarietà dell’UE. Ha inoltre proposto di finanziare interamente le operazioni di ricostruzione nell’ambito dei programmi dei Fondi strutturali, grazie a una modifica del regolamento sulla politica di coesione volta ad introdurre un tasso di cofinanziamento dell'UE del 100% per le operazioni di ricostruzione connesse a calamità naturali. Gli strumenti principali dell’UE per aiutare gli Stati membri colpiti da calamità naturali sono il meccanismo di protezione civile per la risposta immediata e il Fondo di solidarietà dell’UE per un indennizzo parziale dei danni.

 

Cerca nel sito

Sondaggi EDiC Te

Cinque scenari sul futuro dell'Europa

Il Libro Bianco sul Futuro dell'Europa delinea cinque scenari, ognuno dei quali fornisce uno spaccato di quello che potrebbe essere lo stato dell'Unione da oggi al 2025.
Qual è più adatto per far fronte alle sfide interne ed esterne dell’Unione europea?

Aggiungi una nuova risposta!!
» Vai al sondaggio »
1 Voti rimanenti

jVS by www.joomess.de.

Archivio Sondaggi

Cinque scenari sul futuro dell'Europa
Il Libro Bianco sul Futuro dell'Europa delinea cinque...
309
Fonti di informazione
L'informazione sull'attività dell'Unione Europea la...
541
Conoscenza dell'UE
Quanto ritiene di essere informato sull'Unione europea?
503

jVS by www.joomess.de.

EDiC TE 2.0

EDIC TE Web TV

Visite giornaliere


Visite ieri:56
Visite mensili3539
Pagine visitate oggi:0
Pagine visitate questo mese:125137

Login Europa Network