Procedura UE contro Londra per etichetta a semaforo su alimenti
 

Europe Direct Abruzzo Nord-Ovest

Centro di Informazione della Commissione Europea

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Page

Procedura UE contro Londra per etichetta a semaforo su alimenti

E-mail Stampa PDF

La Commissione europea ha deciso di aprire una procedura d'infrazione contro il governo britannico, per l'introduzione di un sistema di etichettatura a 'semaforo' sugli alimenti. Bruxelles ha dato il via libera all'invio a Londra di una lettera di messa in mora. La lettera di messa in mora alla Gran Bretagna - spiegano esperti UE - non mette in causa l'obiettivo perseguito dal Regno Unito di informare i consumatori e di proteggere la loro salute, ma contesta il modo in cui viene fatto ossia tramite un sistema di etichettatura a 'semaforo' che, tramite un bollino rosso, invia al consumatore il messaggio che si tratta di un cibo non salutare e non semplicemente di un alimento che deve essere consumato con moderazione. La decisione é stata presa dal collegio dei Commissari europei. Il Commissario UE all'industria Ferdinando Nelli Feroci, ha dichiarato che nel mirino di Bruxelles vi é la raccomandazione del governo di Londra al settore del commercio alimentare, relativa all'etichettatura dei cibi detta a 'semaforo', in quanto pone un bollino verde, arancione o rosso sugli imballaggi per suggerire al consumatore se un alimento e' 'buono' o più o meno 'cattivo' per la sua salute. La conseguenza é che sono stati bollati come 'malsani' le eccellenze del Made in Italy: dai formaggi ai prosciutti Dop all’olio d'oliva a prima spremitura a freddo. "Ci preoccupa - ha spiegato i portavoce - il fatto che il sistema di etichettatura potrebbe rendere più difficoltosa la commercializzazione di certi prodotti e di ostacolare o impedire gli scambi tra Paesi dell'Ue", ribadisce Nelli Feroci. Questo carattere implicito del sistema, ha proseguito, "in certi casi potrebbe creare un'errata idea presso il consumatore. Per questo motivo la Commissione UE ha deciso di richiedere chiarimenti avviando un primo avvertimento formale a Londra".

 

Ente Ospitante

Europe Direct Contact Centre

Prodotti multimediali EDIC

Pubblicazioni

Links utili

Presidenza Consiglio UE Portogallo

Europa.eu

Lavorare in Europa

Corpo Europeo di Solidarietà


English French German Russian Spanish

Cerca nel sito

FLASH NEWS DALL'EUROPA

Sondaggi EUROPE DIRECT

Conoscenza dei diritti

Quale dei seguenti diritti di cittadino europeo vorresti conoscere meglio?

» GO_TO_POLL »
VOTESCHONVORBEI

jVS by www.joomess.de.

Archivio Sondaggi

Conoscenza dei diritti
Quale dei seguenti diritti di cittadino europeo vorresti...
749
Competenze UE
In quali delle seguenti materie vorresti che l'UE avesse...
762
Efficacia politiche europee
Quale delle seguenti politiche europee ritieni più...
744
Mezzi di comunicazione
Quale dei seguenti mezzi ritieni più efficaci per...
889

jVS by www.joomess.de.

EUROPE DIRECT 2.0

UÈ! che Podcast