Nobel pace: UE, tributo a diritti bambini e donne
 

Europe Direct Abruzzo Nord-Ovest

Centro di Informazione della Commissione Europea

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Page

Nobel pace: UE, tributo a diritti bambini e donne

E-mail Stampa PDF

Il Comitato di Oslo ha assegnato il Premio Nobel per la Pace 2014 a 2 vincitori: la diciassettenne pachistana Malala Yousafzai e il sessantenne indiano Kailash Satyarthi. La prima è una giovanissima donna musulmana, divenuta simbolo dei diritti delle donne dopo l’attentato subito 2 anni fa dai talebani a causa delle sue battaglie per il diritto all’istruzione proprio della donna, che in Medio Oriente vive ancora una situazione difficile. Il secondo è un uomo hindu che da anni si batte a favore dei bambini-schiavi in India e del loro diritto a studiare e ad essere liberi: fino ad oggi ne ha salvati 80. 000. Ha organizzato in loro favore decine di manifestazioni pacifiste in India, ispirandosi al principio “gandhiano” della non-violenza. I 2 hanno pubblicamente ringraziato il Comitato Norvegese tramite la stampa mondiale, affermando di essere orgogliosi del premio ricevuto. Hanno inoltre informato che collaboreranno insieme a nuovi progetti sociali a favore dell’istruzione per i più emarginati. Un chiaro segnale di dialogo e di pace, soprattutto se si considera li fatto che da anni, India e Pakistan sono in conflitto a causa della questione territoriale sul Kashmir. Il Presidente UE Herman Van Rompuy e il Presidente della Commissione José Barroso hanno dichiarato: "L'assegnazione del Nobel per la pace a Malala Yousafzai e Kailash Satyarthi rende omaggio all'indiscutibile diritto all'educazione per tutti i bambini, agli uguali diritti per tutte le donne e all'importante campagna contro la loro oppressione. Facciamo appello a tutti i leader mondiali per raddoppiare i loro sforzi per l'educazione di tutti i bambini e per intensificare la lotta contro la povertà. Il Premio inoltre invia un forte messaggio a quelli che cercano di impedire il diritto fondamentale all'educazione con la violenza, la repressione e le minacce". Come ha sottolineato l’attivista diciassettenne, questo Nobel non è stato un punto d’arrivo, ma solo l’inizio di una tappa importante, che prevede mete sempre più grandi da raggiungere e grandi battaglie da sostenere.

 

Ente Ospitante

Europe Direct Contact Centre

Prodotti multimediali EDIC

Pubblicazioni

Links utili

Presidenza Consiglio UE Portogallo

Europa.eu

Lavorare in Europa

Corpo Europeo di Solidarietà


English French German Russian Spanish

Cerca nel sito

FLASH NEWS DALL'EUROPA

Sondaggi EUROPE DIRECT

Conoscenza dei diritti

Quale dei seguenti diritti di cittadino europeo vorresti conoscere meglio?

» GO_TO_POLL »
VOTESCHONVORBEI

jVS by www.joomess.de.

Archivio Sondaggi

Conoscenza dei diritti
Quale dei seguenti diritti di cittadino europeo vorresti...
749
Competenze UE
In quali delle seguenti materie vorresti che l'UE avesse...
762
Efficacia politiche europee
Quale delle seguenti politiche europee ritieni più...
744
Mezzi di comunicazione
Quale dei seguenti mezzi ritieni più efficaci per...
889

jVS by www.joomess.de.

EUROPE DIRECT 2.0

UÈ! che Podcast