Patto di stabilità e crescita: linee guida della Commissione per incoraggiare le riforme strutturali e gli investimenti
 

Europe Direct Abruzzo Nord-Ovest

Centro di Informazione della Commissione Europea

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Page

Patto di stabilità e crescita: linee guida della Commissione per incoraggiare le riforme strutturali e gli investimenti

E-mail Stampa PDF

La Commissione ha adottato, accanto alle proposte legislative che istituiscono il FEIS, una comunicazione che contiene delle novità interpretative sull'applicazione del Patto di stabilità e di crescita. Obiettivo delle proposte è sfruttare la flessibilità già contenuta nel Patto e incoraggiare le riforme strutturali e gli investimenti. La comunicazione chiarisce il modo in cui le riforme strutturali saranno prese in considerazione nelle valutazioni della Commissione per quanto riguarda l'applicazione delle regole del Patto. Inoltre, conferma che i contributi nazionali al nuovo Fondo europeo per gli investimenti strategici (FEIS) non saranno calcolati nella misurazione dell'aggiustamento di bilancio. La famosa "clausola sugli investimenti" è stata chiarita e resa più accessibile: sarà applicata sulla base della posizione nel ciclo economico di ogni singolo Paese e non più dell’intera zona euro. Viene inoltre fatto esplicito riferimento agli investimenti effettuati in cofinanziamento con i fondi europei di coesione. Da ultimo, ma non di minore importanza, la Commissione ha pubblicato nella comunicazione una matrice che illustra in che modo saranno interpretate le condizioni del ciclo economico nell’ambito delle misure preventive del Patto: gli sforzi richiesti in termini di bilancio dipenderanno dal livello del divario tra prodotto effettivo e prodotto potenziale. Le linee guida che la Commissione applicherà d'ora in poi perseguono tre finalità principali: incoraggiare l’attuazione effettiva delle riforme strutturali; promuovere gli investimenti, segnatamente nel contesto del nuovo Fondo europeo per gli investimenti strategici (FEIS); tenere maggiormente conto del ciclo economico nei singoli Stati membri. Queste linee guida servono anche a sviluppare una politica di bilancio più favorevole alla crescita nella zona euro. La comunicazione fa seguito all’impegno assunto dal Presidente Jean Claude Juncker nei suoi orientamenti politici, in base al quale la Commissione è stata eletta dal Parlamento europeo.

 

Ente Ospitante

Europe Direct Contact Centre

Prodotti multimediali EDIC

Pubblicazioni

Links utili

Presidenza Consiglio UE Portogallo

Europa.eu

Lavorare in Europa

Corpo Europeo di Solidarietà


English French German Russian Spanish

Cerca nel sito

FLASH NEWS DALL'EUROPA

Sondaggi EUROPE DIRECT

Conoscenza dei diritti

Quale dei seguenti diritti di cittadino europeo vorresti conoscere meglio?

» GO_TO_POLL »
VOTESCHONVORBEI

jVS by www.joomess.de.

Archivio Sondaggi

Conoscenza dei diritti
Quale dei seguenti diritti di cittadino europeo vorresti...
749
Competenze UE
In quali delle seguenti materie vorresti che l'UE avesse...
762
Efficacia politiche europee
Quale delle seguenti politiche europee ritieni più...
744
Mezzi di comunicazione
Quale dei seguenti mezzi ritieni più efficaci per...
889

jVS by www.joomess.de.

EUROPE DIRECT 2.0

UÈ! che Podcast