Europe Direct Abruzzo Nord Ovest
 

Europe Direct Abruzzo Nord-Ovest

Centro di Informazione della Commissione Europea

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Europe Direct Abruzzo Nord Ovest

Settimana dell'Amministrazione Aperta 2019 - Incontro a Montesilvano

banner  Montesilvano 15 marzo 2019In occasione della Settimana dell'Amministrazione Aperta il Centro Europe Direct Abruzzo Nord-Ovest organizza degli eventi con le scuole coinvolte nel progetto "A Scuola di Open Coesione", promosso dal Dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione Economica, in collaborazione con il MIUR e i Centri di Informazione Europe Direct.

Nel percorso progettuale gli studenti delle scuole secondarie superiori sono stati chiamati a svolgere delle indagini sui propri territori a partire dai progetti finanziati con le risorse per la coesione, attraverso l'utilizzo dei dati aperti e l'impiego di tecnologie informatiche e di comunicazione. 
Nel corso degli eventi, che coinvolgeranno gli studenti e la cittadinanza, saranno affrontate le tematiche della trasparenza, della legalità, dei dati aperti e della partecipazione civica e gli studenti illustreranno il progetto che stanno analizzando nel percorso ASOC.

 

Il prossimo 15 marzo alle ore 11.00 si terrà a Montesilvano, presso il Liceo Scientifico "Corradino D'Ascanio", l'evento dal titolo: "Riscopriamo Stella Maris: l'aeroplano che non vola più ".

 

Scarica la locandina

 

Giornata internazionale della donna 2019: più parità, ma il cambiamento è troppo lento

In occasione della Giornata internazionale della donna, la Commissione ha pubblicato la relazione 2019 sulla parità tra donne e uomini nell'UE. La buona notizia è che l'Europa sta compiendo progressi; ma dobbiamo accelerare il cambiamento. La Commissione Juncker ha agito su tutti i fronti per migliorare la vita delle donne in Europa, combattendo la violenza contro le donne, colmando il divario retributivo di genere e stabilendo migliori condizioni per conciliare lavoro e vita familiare. La relazione mostra alcuni progressi in materia di parità di genere, ma le donne continuano a subire disuguaglianze in molti settori: il tasso di occupazione femminile nell'UE ha raggiunto il picco storico del 66,4 % nel 2017, ma la situazione varia da uno Stato membro all'altro; le donne sono più esposte al rischio di povertà, con salari inferiori in media del 16 % rispetto a quelli degli uomini;  le donne rimangono largamente sottorappresentate nei parlamenti e negli organismi governativi; il fenomeno del "soffitto di cristallo" rimane una realtà nel mondo imprenditoriale, con solo il 6,3 % delle posizioni di amministratore delegato nelle principali società quotate dell'UE ricoperto da donne.

 

La Commissione ha pubblicato il codice di buone pratiche contro la disinformazione

social 250La Commissione europea ha pubblicato le relazioni presentate da Facebook, Google e Twitter sui progressi compiuti nel gennaio 2019 riguardo ai loro impegni in materia di lotta contro la disinformazione. Queste tre piattaforme online sono firmatarie del codice di buone pratiche contro la disinformazione e sono state invitate a riferire mensilmente sulle loro azioni in vista delle elezioni del Parlamento europeo del maggio 2019. Più specificamente, la Commissione ha chiesto di trasmetterle informazioni dettagliate per monitorare i progressi compiuti in merito al vaglio delle inserzioni pubblicitarie, alla trasparenza dei messaggi pubblicitari di natura politica, alla chiusura dei profili falsi e per quanto riguarda i sistemi di marcatura dei bot.

Le piattaforme online che hanno firmato il codice di buone pratiche stanno attuando in Europa strategie volte a sostenere l'integrità delle elezioni attraverso un vaglio più efficace delle inserzioni pubblicitarie, strumenti di trasparenza per i messaggi pubblicitari di natura politica e misure per identificare e bloccare i comportamenti non autentici sui loro siti.

Le campagne elettorali in vista delle elezioni europee inizieranno concretamente già nel mese di marzo. Lo scopo è incoraggiare le piattaforme ad intensificare i loro sforzi esortiamo Facebook, Google e Twitter a fare di più in tutti gli Stati membri per contribuire a garantire l'integrità delle elezioni del Parlamento europeo nel maggio 2019.

 

 

Come e quando si vota alle elezioni europee?

Per prepararci al 26 maggio, ecco la nostra guida su come votare alle elezioni europee 2019. Le elezioni europee avranno luogo in Italia domenica 26 maggio. Bisogna recarsi al seggio con la tessera elettorale e un documento di identità. Il numero e l’indirizzo del seggio sono riportati sulla tessera elettorale. Le elezioni hanno luogo in tutta Europa dal 23 al 26 maggio, con modalità e regole diverse. Come fare a trovare le informazioni che ci interessano? Ci abbiamo pensato noi: tutte le informazioni paese per paese sono sul  sito ufficiale per le elezioni europee: https://www.elezioni-europee.eu/. Ricorda: sei hai la cittadinanza italiana e sei residente in Italia, l’iscrizione alle liste elettorali è automatica. Se hai la cittadinanza di un altro paese UE e vivi in Italia, per poter votare i candidati italiani devi registrarti presso il tuo comune di residenza entro pochi giorni! (25 febbraio 2019). Se hai la cittadinanza italiana e vivi in un altro paese UE, hai la possibilità di votare per i candidati italiani presso il tuo consolato italiano di competenza. È necessaria l’iscrizione all’AIRE (Anagrafe degli italiani residenti all’estero). Controlla di averla fatta! Puoi anche scegliere di votare per i candidati del paese UE di residenza. Controlla le modalità qui selezionando il paese che ti interessa. Puoi votare presso il consolato anche se ti trovi temporaneamente in un paese UE - per motivi di studio, lavoro o cure mediche- per un periodo di almeno tre mesi nel quale è compresa la data delle elezioni.  Ricorda: in questo caso devi presentare entro il 7 marzo 2019 al consolato italiano una domanda indirizzata al sindaco del tuo comune italiano di residenza. Manca poco! Se sei in dubbio, contatta il consolato, meglio controllare. 

Per cosa votiamo? Il 26 maggio si vota per eleggere gli eurodeputati e le eurodeputate del Parlamento europeo. Le liste italiane eleggono 76 deputati/e su un totale di 701.

election-country-cards ITIl Parlamento europeo si rinnova ogni cinque anni e rappresenta gli interessi di 450 milioni di persone. Ecco come funzionano le elezioni europee e il Parlamento

Entra a far parte di #stavoltavoto: http://www.stavoltavoto.eu/?recruiter_id=112260

 


Ente Ospitante

Europe Direct Contact Centre

Prodotti multimediali EDIC

Pubblicazioni

Links utili

Presidenza Consiglio UE Romania

Elezioni europee 2019

Europa.eu

Lavorare in Europa

Corpo Europeo di Solidarietà

Servizio Volontario Europeo


English French German Russian Spanish

Cerca nel sito

Sondaggi EUROPE DIRECT

Conoscenza dei diritti

Quale dei seguenti diritti di cittadino europeo vorresti conoscere meglio?

» GO_TO_POLL »
VOTESCHONVORBEI

jVS by www.joomess.de.

Archivio Sondaggi

Conoscenza dei diritti
Quale dei seguenti diritti di cittadino europeo vorresti...
749
Competenze UE
In quali delle seguenti materie vorresti che l'UE avesse...
762
Efficacia politiche europee
Quale delle seguenti politiche europee ritieni più...
744
Mezzi di comunicazione
Quale dei seguenti mezzi ritieni più efficaci per...
889

jVS by www.joomess.de.

EUROPE DIRECT 2.0

Studio Europa

Login Rete Europe Network