Europe Direct Abruzzo Nord Ovest
 

Europe Direct Abruzzo Nord-Ovest

Centro di Informazione della Commissione Europea

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Europe Direct Abruzzo Nord Ovest

Elezioni europee: cosa succede adesso?

Dopo le elezioni i leader europei (riuniti nel Consiglio europeo), tenendo conto del risultato delle elezioni, propongono un possibile Presidente della Commissione europea. Il Parlamento ha dichiarato che non accetterà un candidato che non abbia partecipato al procedimento dei candidati presidente. Il Parlamento voterà la nomina del nuovo presidente a luglio.

Sono gli stati membri a dover proporre i commissari, in collaborazione con il nuovo presidente della Commissione.

I Commissari designati verranno poi esaminati dalle commissioni parlamentari responsabili delle tematiche pertinenti. L’intera Commissione europea verrò poi messa al voto della plenaria del Parlamento europeo.

La nuova Commissione europea comincerà il proprio incarico il 1° novembre 2019.

#elezionieuropee2019

 

Elezioni Europee 2019

 

Banner 21.05.2019

 

In occasione delle prossime Elezioni europee il Centro Europe Direct Abruzzo Nord-Ovest organizza per il prossimo 21 maggio, ore 18.30, un incontro con la cittadinanza presso la sala convegni della Caritas Diocesana al fine di coinvolgere i cittadini in una riflessione attorno all'attività dell’Unione europea e saranno illustrate in particolare le tappe del processo di integrazione europea, il quadro istituzionale dell’Unione europea e le sue principali politiche, con un particolare riguardo al ruolo del Parlamento Europeo.

L’incontro sarà l’occasione per favorire la discussione e il confronto sulle politiche adottate dall’UE ed enfatizzare l’importanza della partecipazione attiva in vista delle prossime Elezioni europee.

 

Scarica la locandina

 

 

Elezioni europee: gli “Spitzencandidaten” a confronto il 15 maggio

Domani 15 maggio, a una settimana dalle elezioni europee, si terrà il confronto tra gli “Spitzencandidaten” a cui il Parlamento sta lavorando da tempo. Manfred Weber (partito popolare – PPE), Frans Timmermans (partito socialista – PSE) e Jan Zahardil (Conservatori – ECR) si ritroveranno nell’Aula della sede del Parlamento di Bruxelles per esporre la visione dell’Europa per la prossima legislatura. Con loro anche i candidati di Verdi e Sinistra Unitaria (GUE), che dovranno indicare quale persona mandare, avendo entrambi due candidati, una donna e un uomo. Le regole prevedono che intervenga un candidato designato alla guida della Commissione europea per partito politico. Verdi e GUE ne hanno indicati due: si tratta di Ska Keller e Bas Eickhout per i ‘greens’ e di Violeta Tomic e Nico Cué per la Sinistra. Il Parlamento ci tiene particolarmente a ospitare il dibattito, perché quelle di maggio prossimo (23- 26) sono considerate “una delle elezioni più importanti dal 1979”, anno in cui per la prima volta si elesse il Parlamento europeo con il voto popolare. Il dibattito per l'Italia sarà trasmesso da Rai News 24 alle ore 21.00.

 

Dichiarazione di Sibiu

I leader dell'Unione europea, si sono riuniti a Sibiu il 9 maggio per discutere e riflettere sul nostro futuro comune. Tra qualche settimana gli europei eleggeranno i loro rappresentanti al Parlamento europeo, a quarant'anni da quando hanno esercitato per la prima volta questo diritto fondamentale. Un'Europa riunificata nella pace e nella democrazia è soltanto uno dei tanti risultati conseguiti. Fin dalla sua istituzione, l'Unione europea, guidata dai suoi valori e dalle sue libertà, ha garantito stabilità e prosperità in tutta Europa, all'interno e all'esterno dei suoi confini. Nel corso degli anni è diventata uno dei principali attori sulla scena internazionale. Con circa mezzo miliardo di cittadini e un mercato unico competitivo, è un leader nel commercio mondiale e determina la politica globale. Per questo motivo i leader hanno approvato all'unanimità 10 impegni che hanno riassunto in una dichiarazione :

1. Difendere un'Europa unita, da est a ovest, da nord a sud.

2. Rimanere uniti, nel bene e nel male.

3. Cercare sempre soluzioni congiunte, ascoltandoci a vicenda in uno spirito di comprensione e rispetto.

4. Proteggere il nostro stile di vita, la democrazia e lo Stato di diritto.

5. Ottenere risultati sulle questioni di maggiore importanza. Sulle questioni che contano, l'Europa continuerà a pensare in grande.

6. Rispettare sempre il principio di equità, che si tratti di mercato del lavoro, assistenza sociale, economia o trasformazione digitale.

7. Dare i giusti mezzi per essere all'altezza delle nostre ambizioni.

8. Salvaguardare il futuro delle prossime generazioni di europei.

9. Proteggere i cittadini europei garantendo una maggiore sicurezza.

10. L'Europa sarà un leader mondiale responsabile

 


Ente Ospitante

Europe Direct Contact Centre

Prodotti multimediali EDIC

Pubblicazioni

Links utili

Presidenza Consiglio UE Romania

Elezioni europee 2019

Europa.eu

Lavorare in Europa

Corpo Europeo di Solidarietà

Servizio Volontario Europeo


English French German Russian Spanish

Cerca nel sito

Sondaggi EUROPE DIRECT

Conoscenza dei diritti

Quale dei seguenti diritti di cittadino europeo vorresti conoscere meglio?

» GO_TO_POLL »
VOTESCHONVORBEI

jVS by www.joomess.de.

Archivio Sondaggi

Conoscenza dei diritti
Quale dei seguenti diritti di cittadino europeo vorresti...
749
Competenze UE
In quali delle seguenti materie vorresti che l'UE avesse...
762
Efficacia politiche europee
Quale delle seguenti politiche europee ritieni più...
744
Mezzi di comunicazione
Quale dei seguenti mezzi ritieni più efficaci per...
889

jVS by www.joomess.de.

EUROPE DIRECT 2.0

Studio Europa

Login Rete Europe Network