Europe Direct Teramo
2 girls 1 cup

ED Contact Centre

Ente Ospitante

Partner

Enti aderenti

Ufficio pubblicazioni dell'UE

Pubblicazioni sull'UE

Libro Bianco sul futuro dell'Europa

Prodotti multimediali dello Europe Direct Teramo

Presidenza del Consiglio dell'UE a Malta

Links Istituzioni

Traduzione Automatica

English Arabic Bulgarian Chinese (Simplified) Chinese (Traditional) Croatian Czech Danish Dutch Finnish French German Greek Hindi Italian Japanese Korean Norwegian Polish Portuguese Romanian Russian Spanish Swedish Catalan Filipino Hebrew Indonesian Latvian Lithuanian Serbian Slovak Slovenian Ukrainian Vietnamese Albanian Estonian Galician Hungarian Maltese Thai Turkish Persian
Home Page
Europe Direct Teramo
L’accordo sul bilancio dell'UE per il 2017 per il rafforzamento dell'economia e la risposta alla crisi dei rifugiati

Nel 2017 l'UE spenderà di più per rendere l'Europa più competitiva e sicura. Parimenti, maggiori risorse saranno destinate a finanziare l'accoglienza e l'integrazione dei rifugiati e ad affrontare le cause di fondo della migrazione nei paesi di origine e di transito.

La Vicepresidente della Commissione europea Kristalina Georgieva, responsabile del bilancio e delle risorse umane, ha dichiarato: "Abbiamo fatto davvero tutto il possibile per assicurare le risorse per un bilancio che servirà al meglio gli interessi di tutti i cittadini. Il bilancio dell'UE per il 2017 contribuirà quindi ad ammortizzare gli shock, stimolando la nostra economia e aiutando ad affrontare problematiche quali la crisi dei rifugiati. Continuiamo a imperniare il nostro bilancio sui risultati, facendo in modo che ogni euro del bilancio dell'UE faccia la differenza".

Il bilancio dell'UE per il 2017 è fissato a 157,9 miliardi di EUR in stanziamenti di impegno e a 134,5 miliardi di EUR in stanziamenti di pagamento.

I suoi elementi principali sono i seguenti:

  • quasi la metà dei fondi - 74,9 miliardi di EUR in stanziamenti di impegno - servirà a stimolare la crescita, l'occupazione e la competitività; 
  • il sostegno a favore degli agricoltori europei ammonta a 42,6 miliardi di EUR; 
  • quasi 6,0 miliardi di EUR serviranno a rafforzare la protezione delle nostre frontiere esterne e ad affrontare la migrazione e la crisi dei rifugiati
 
#UEABRUZZO: oltre 27 milioni alle aziende per la ricerca

Sono oltre 27 milioni di euro i fondi rendicontati (ed erogati alle aziende) dalla Regione, per 3 i bandi gestiti dall'assessorato allo sviluppo economico a valere sui fondi Fesr della programmazione 2007-2013. Per il bando ricerca sono stati finanziati 157 progetti; quello sui Poli d'innovazione ha visto la costituzione di 13 poli, che rappresentano oltre 700 aziende e 40 poli di ricerca; il terzo bando (overbooking), invece, ha riguardato il rimborso delle spese già sostenute dalle aziende. Ill vice presidente della giunta regionale Giovanni Lolli, ha fatto il punto su alcuni aspetti della rendicontazione della precedente programmazione dei fondi Ue. "L'Abruzzo - ha spiegato Lolli - ha corso un enorme rischio, legato ai ritardi significativi accumulati in passato sui fondi Fesr 2007-2013 e sul Fas, che avrebbero potuto farci perdere una parte delle risorse europee che erano state assegnate alla Regione. Grazie al lavoro dei dipendenti dell'assessorato, siamo invece riusciti non solo a scongiurare questo problema, ma anche a rendicontare 136 progetti in overbooking, vale a dire che abbiamo ricompreso anche progetti che eccedevano i fondi a noi assegnati, in modo da mettere in sicurezza il sistema, nel caso in cui l'Ue dovesse decidere eventuali rimodulazioni". Per quanto riguarda il Fas, invece, l'importo complessivo dei progetti è di circa 100 milioni di euro, di cui la metà finanziato con fondi europei erogati dalla Regione. Tutti i 306 atti di pagamento sono stati adottati e le liquidazioni dei contributi sono già in corso da parte della Ragioneria della Regione. 

 

http://www.regione.abruzzo.it/portale/index.asp?modello=articolo&servizio=xList&stileDiv=mono&msv=articolo114538&tom=14538

 
Azioni Marie Curie: 20 anni di sostegno europeo alla mobilità dei ricercatori, alla formazione e allo sviluppo professionale

Lo scorso 8 novembre l'Unione europea ha dato il via alle celebrazioni per il XX anniversario del programmaAzioni Marie Skłodowska-Curie, dedicato ai migliori ricercatori d'Europa. Finora questo programma ha coinvolto 98000 ricercatori, incoraggiando la mobilità transnazionale, intersettoriale e interdisciplinare. La conferenza "Celebrating 20 years Marie Skłodowska-Curie!" si terrà presso il Nemo Science Museum di Amsterdam, mentre il Palazzo Berlaymont ospiterà una mostra fotografica che ripercorre la vita e l'eredità della scienziata franco-polacca Maria Skłodowska-Curie. La mostra viaggerà per l'Europa fino alla fine delle celebrazioni, il 7 novembre 2017, data del 150esimo anniversario della nascita di Maria Skłodowska-Curie. Il prossimo 29 novembre 2016, la Commissione organizzerà inoltre una conferenza Live Streaming sui risultati e il futuro del programma.

 
AbruzzoEuropa: Fondi Por-Fesr 2014-2020 presentato nuovo cronoprogramma

L'Agenzia per la coesione territoriale ha tenuto ieri 27 ottobre a L'Aquila, a Palazzo Silone, un incontro tecnico con la Regione Abruzzo, sulla programmazione POR FESR 2014-2020 (fondi europei di sviluppo regionale),come avvenuto anche con altre regioni. Si è trattato di una riunione di approfondimento, alla presenza di una delegazione dell'Agenzia guidata da Carla Cosentino, dirigente dell'Ufficio territoriale che segue i programmi operativi dell'Abruzzo, Dai dati illustrati è stata confermata la ragionevole aspettativa del pieno assorbimento delle risorse della programmazione POR FESR 2007-2013. L'Autorità di gestione per il 2014-2020, ha presentato invece, un nuovo cronoprogramma che prevede anche l'anticipo di alcuni interventi rispetto a quanto definito in precedenza, considerato che sono in corso di soluzione le problematiche di cofinanziamento regionale.

Questo il crono programma prevede: ASSE I - RICERCA. SVILUPPO TECNOLOGICO E INNOVAZIONE. ASSE II - DIFFUSIONE SERVIZI DIGITALI. ASSE III - COMPETITIVITA' DEL SISTEMA PRODUTTIVO. ASSE IV - PROMOZIONE DI UN'ECONOMIA A BASSE EMISSIONI DI CARBONIO. ASSE V - RIDUZIONE DEL RISCHIO IDROGEOLOGICO. ASSE VI - TUTELA E VALORIZZAZIONE DELLE RISORSE NATURALI E CULTURALI.

Pubblicazione avviso: Dicembre 2016. Investimento: 3 milioni di euro.

 
PON Per la Scuola: bando per progetti di inclusione sociale ed apertura delle scuole in orario pomeridiano

Il PON Per la Scuola è lo strumento nazionale di programmazione 2014/2020 per la realizzazione di interventi nel settore dell’ istruzione , avendo come obiettivo il rafforzamento dell’offerta e dei percorsi formativi perseguendo l’equità, la coesione e la cittadinanza attiva favorendo la riduzione dei divari territoriali e mirando al rafforzamento delle istituzioni scolastiche contraddistinte da maggiori ritardi, al sostegno degli alunni e alla promozione di esperienze innovative. Il Ministero dell’Istruzione (MIUR), cui compete la gestione del PON Per la Scuola , ha lanciato un Avviso pubblico per la selezione di interventi rivolti all’ inclusione sociale e per l’apertura delle scuole in orario pomeridiano (o comunque oltre quello curriculare) con specifico riferimento alle situazioni di criticità sociale e territoriale. Obiettivo della misura, finanziata con risorse comunitarie del Fondo Sociale Europeo (FSE), è quello di riequilibrare e compensare situazioni di svantaggio socio-economico, in zone particolarmente disagiate, nelle aree a rischio e in quelle periferiche, intervenendo in modo mirato su gruppi di alunni con difficoltà e bisogni specifici e quindi esposti a maggiori rischi di abbandono .

Beneficiari del presente Avviso sono le Istituzioni scolastiche ed educative statali di ogni ordine e grado delle Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria, Veneto.

Le scuole potranno presentare le proposte progettuali sulla piattaforma telematica del MIUR entro il 30 ottobre 2016.

 

 http://hubmiur.pubblica.istruzione.it/web/istruzione/pon/2014_2020/avvisi2016

 
CodeWeek - settimana europea della programmazione

download

 

Il Centro Europe Direct Teramo e l’I.C.  “Falcone – Borsellino” – Teramo 5 – Villa Vomano – Basciano, in occasione della settimana europea della programmazione “Europe Code Week” che si terrà  dal 15 al 23 Ottobre, stanno organizzando diversi eventi rivolti agli studenti al fine di avvicinarli meglio alla programmazione informatica ed al pensiero computazionale. La Europe Code Week, sostenuta dalla Commissione europea, è la più  grande campagna europea per offrire a giovani e giovanissimi l'opportunita' di iniziare a programmare!


Scarica la locandina

 
Concorso di idee per il marchio "Pace e bicicletta"

Insieme al concorso fotografico annuale, la Commissione Pari Opportunità della Regione Abruzzo ha indetto un concorso per la realizzazione del progetto grafico di un marchio che evidenzi ed identifichi la relazione tra la donna, la bici e la pace.

La proposta dovrà veicolare in maniera originale e di immediata riconoscibilità una corretta ed efficace comunicazione del valore dell’utilizzo della bicicletta, valore positivo e pacifico in senso lato: pace tra i popoli, pace tra i generi, pace sociale, pace con l’ambiente ed il pianeta. Il vincitore riceverà un premio in denaro di 1.200 euro.

 

Le domande di partecipazione dovranno essere inviate o consegnate a mano, entro il 7 novembre 2016.

 

http://urp.regione.abruzzo.it/images/concorso-fot-4-edizione-andreini.pdf

 
Finanziamenti per produttori che aderiscono a regimi di qualità

Il Dipartimento Politiche Agricole della Regione Abruzzo ha emanato con un avviso pubblico, per sostenere economicamente i produttori che per la prima volta aderiscono a regimi di qualità (DOP, IGP, STG, e vini DOP/IGP, biologico, prodotti della montagna, schemi di qualità, volontari e schemi riconosciuti nazionali). Si prevede un sostegno per le spese effettuate per prima iscrizione al sistema di qualità e un contributo annuo per il mantenimento delle certificazioni. Sono beneficiari del contributo gli agricoltori in attività singoli o associati che non siano stati precedentemente iscritti a regimi di qualità, che presentino domanda direttamente o collettivamente attraverso associazioni riconosciute. In quest’ultimo caso il contributo massimale annuo sarà di 3000 euro per ogni impresa aderente ad associazione o consorzio.

 

Info su www.regione.abruzzo.it/agricoltura.

 

 

 
L'accordo di Parigi entrerà in vigore grazie all'approvazione della sua ratifica da parte dell'UE

Il Parlamento europeo ha approvato nei giorni scorsi la ratifica dell’accordo di Parigi da parte dell’Unione europea alla presenza del Presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker, del Segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon. Con questa approvazione è stato superato l’ultimo ostacolo e si è concluso il processo politico di ratifica dell'accordo da parte dell’Unione europea. L’accordo entrerà in vigore 30 giorni dopo la ratifica da parte di almeno 55 parti che rappresentino almeno il 55% delle emissioni globali. Grazie alla ratifica e al deposito dell’UE si supera la soglia del 55% delle emissioni e quindi l’accordo di Parigi entrerà in vigore. L’UE, che ha svolto un ruolo determinante nella costruzione della coalizione ambiziosa che ha reso possibile l’adozione dell’accordo di Parigi lo scorso dicembre, è leader mondiale in materia di azione per il clima. La Commissione europea ha già avanzato le proposte legislative per rispettare l’impegno dell’UE a ridurre di almeno il 40% le emissioni nell’Unione europea entro il 2030.

 
Corso avanzato sui Fondi strutturali Europei

banner  fondi strutturaliIl Centro Europe Direct Teramo e il Centro Servizi per il Volontariato di Teramo hanno organizzato un Corso avanzato di progettazione su “I Fondi Strutturali europei: uno strumento per la crescita e lo sviluppo”, della durata di 40 ore, dal 6 ottobre al 19 novembre 2016.

Il Corso ha come finalità quella di informare e formare i partecipanti – responsabili di associazioni del Terzo Settore – circa obiettivi, contenuti e caratteristiche tecniche dei Programmi Operativi relativi al Fondo Europeo di Sviluppo Regionale e al Fondo Sociale Europeo. Il percorso formativo si articola in una parte teorica e in una serie di workshop tesi a impegnare gli allievi in alcune simulazioni progettuali su bandi specifici. Tale scelta è stata dettata dalla volontà di far sperimentare concretamente ai corsisti le opportunità collegate ai Fondi Strutturali e a far loro acquisire conoscenze e competenze utili a fronteggiare i processi di sviluppo promossi a livello locale dall’Unione europea.

 

Scarica la locandina

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 5 di 77

Cerca nel sito

Sondaggi EDiC Te

Cinque scenari sul futuro dell'Europa

Il Libro Bianco sul Futuro dell'Europa delinea cinque scenari, ognuno dei quali fornisce uno spaccato di quello che potrebbe essere lo stato dell'Unione da oggi al 2025.
Qual è più adatto per far fronte alle sfide interne ed esterne dell’Unione europea?

Aggiungi una nuova risposta!!
» Vai al sondaggio »
1 Voti rimanenti

jVS by www.joomess.de.

Archivio Sondaggi

Cinque scenari sul futuro dell'Europa
Il Libro Bianco sul Futuro dell'Europa delinea cinque...
309
Fonti di informazione
L'informazione sull'attività dell'Unione Europea la...
541
Conoscenza dell'UE
Quanto ritiene di essere informato sull'Unione europea?
503

jVS by www.joomess.de.

EDiC TE 2.0

EDIC TE Web TV

Visite giornaliere


Visite ieri:57
Visite mensili3540
Pagine visitate oggi:0
Pagine visitate questo mese:125219

Login Europa Network