Europe Direct Abruzzo Nord Ovest
 

Europe Direct Abruzzo Nord-Ovest

Centro di Informazione della Commissione Europea

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Europe Direct Abruzzo Nord Ovest

Vivere all'estero in Europa - Libera circolazione delle persone

travelNon è sempre facile per i cittadini europei ottenere un permesso di soggiorno in un altro paese dell'UE.

Circa 8 milioni di europei vivono e lavorano in un paese dell'UE diverso dal proprio, esercitando uno dei diritti fondamentali dei cittadini europei. Ma non è sempre facile.

Per contrastare i matrimoni di facciata ed altri abusi del diritto di soggiorno nell'UE, alcuni paesi hanno subordinato il rilascio dei permessi di soggiorno a condizioni che violano la legislazione europea.

Dopo diverse lamentele circa l'ambiguità delle disposizioni, la Commissione ha recentemente pubblicato alcune linee guida  per chiarire la materia.

Leggi tutto...
 

Microcrediti per i disoccupati europei

microcredito2Proposto uno strumento di microfinanziamento per incoraggiare i disoccupati a mettersi in proprio

Quando gli economisti parlano di microcredito, si riferiscono solitamente a piccolissimi prestiti concessi nei paesi poveri alle persone che vogliono intraprendere un'attività economica.

Ma, nella peggiore recessione degli ultimi decenni, i microfinanziamenti diventano sempre più interessanti anche nelle economie più ricche.

La Commissione propone uno strumento di microfinanziamento  che conceda alle persone rimaste senza lavoro piccoli prestiti per fondare un'azienda e per aiutare le piccole imprese esistenti ad espandersi. La proposta è contenuta nel piano d'azione per l'occupazione .

I prestiti sarebbero riservati alle imprese con meno di 10 dipendenti, che rappresentano più del 90% delle società dell'UE. Ciascuna impresa potrebbe ricevere al massimo 25 000 euro.

Leggi tutto...
 

Insieme per la ricerca

ricercaRilancio della collaborazione tra settore pubblico e privato nella ricerca scientifica, fondamentale per la crescita economica

Spendendo in ricerca e sviluppo oggi si renderà l'Europa più competitiva domani. È questo il principio ispiratore dell'iniziativa dell'UE per promuovere gli investimenti in R&S nel quadro del piano di ripresa inteso a rilanciare l'economia europea.

Vi dovrebbero contribuire tre programmi di partenariato pubblico-privato . Con fondi messi a disposizione per il 50% dall'UE e per il 50% dal settore privato, essi finanzieranno la ricerca sulle "fabbriche del futuro" nel settore manifatturiero, sugli "edifici ad alta efficienza energetica" nel settore edilizio e sulle "automobili ecologiche" nel settore degli autoveicoli.

Questi comparti sono stati scelti perché sono stati particolarmente colpiti dalla crisi e perché si prestano all'introduzione di nuove tecnologie ecocompatibili, che renderebbero più sostenibile l'intera economia. Complessivamente ai tre programmi saranno destinati 3,2 miliardi di euro per la R&S.

Alle imprese conviene collaborare con l'UE, perché hanno così modo di influenzare le priorità strategiche della ricerca e perché un bilancio predefinito per più anni assicura la continuità e permette di programmare gli investimenti sul lungo periodo. Per l'UE, dividere i costi con il settore privato permette di finanziare progetti di ricerca particolarmente onerosi.

Leggi tutto...
 

IMI: è online il nuovo servizio di orientamento per cittadini, amministrazioni ed enti

CittadiniL’ottimo  risultato italiano è emerso nel recente incontro del Gruppo di lavoro della Commissione europea composto dai funzionari degli Stati membri competenti sui temi del mercato interno (IMAC - Internal Market Advisory Committee), riunito a Bruxelles il 16 giugno scorso per fare il punto sullo stato di attuazione del sistema IMI, previsto dagli artt. 28-36 della Direttiva Servizi [.pdf - 216 Kbyte] per migliorare la cooperazione tra le amministrazioni degli Stati membri.

Il sistema IMI è uno strumento elettronico multilingue che permette contatti regolari e scambio di informazioni tra gli Stati membri nell’attuazione delle Direttive qualifiche e servizi, nel quadro della legislazione sul mercato interno. La libera circolazione di merci, servizi, persone e capitali si basa infatti su un quadro giuridico armonizzato a livello europeo. Il compito di attuare la normativa e garantirne l’osservanza spetta, nella pratica, alle numerose autorità pubbliche che operano a livello  regionale e nazionale.

Pur essendo il sistema accessibile unicamente alle autorità competenti registrate, il nuovo servizio di helpdesk - disponibile sul sito del Dipartimento Politiche Comunitarie, cui fa capo il coordinamento nazionale -  permette a cittadini (consumatori, prestatori di servizi), amministrazioni ed enti non registrati nel sistema di ottenere indirizzi e orientamento, e accedere a informazioni relative all’applicazione della normativa vigente.

Leggi tutto...
 


Ente Ospitante

Europe Direct Contact Centre

Prodotti multimediali EDIC

Pubblicazioni

Links utili

Presidenza Bulgara Consiglio UE

Europa.eu

Lavorare in Europa

Corpo Europeo di Solidarietà

Servizio Volontario Europeo


English French German Russian Spanish

Cerca nel sito

Sondaggi EUROPE DIRECT

Efficacia dell'azione dell'UE

In quale delle seguenti politiche ritieni che l'Unione europea abbia agito con meno efficacia?

» GO_TO_POLL »
VOTESCHONVORBEI

jVS by www.joomess.de.

Archivio Sondaggi

Efficacia dell'azione dell'UE
In quale delle seguenti politiche ritieni che l'Unione...
144
Efficacia dell'azione dell'UE
In quale delle seguenti politiche ritieni che l'Unione...
464
Conoscenza del Corpo Europeo di solidarietà
È a conoscenza del Corpo Europeo di solidarietà,...
362
Cinque scenari sul futuro dell'Europa
Il Libro Bianco sul Futuro dell'Europa delinea cinque...
564
Fonti di informazione
L'informazione sull'attività dell'Unione Europea la...
541
Conoscenza dell'UE
Quanto ritiene di essere informato sull'Unione europea?
503

jVS by www.joomess.de.

EUROPE DIRECT 2.0

Studio Europa

Login Rete Europe Network