Europe Direct Teramo
2 girls 1 cup

ED Contact Centre

Ente Ospitante

Partner

Enti aderenti

Ufficio pubblicazioni dell'UE

Pubblicazioni sull'UE

Libro Bianco sul futuro dell'Europa

Prodotti multimediali dello Europe Direct Teramo

Presidenza del Consiglio dell'UE a Malta

Links Istituzioni

Traduzione Automatica

English Arabic Bulgarian Chinese (Simplified) Chinese (Traditional) Croatian Czech Danish Dutch Finnish French German Greek Hindi Italian Japanese Korean Norwegian Polish Portuguese Romanian Russian Spanish Swedish Catalan Filipino Hebrew Indonesian Latvian Lithuanian Serbian Slovak Slovenian Ukrainian Vietnamese Albanian Estonian Galician Hungarian Maltese Thai Turkish Persian
Home Page
Europe Direct Teramo
ASOC 2016 – Evento finale L'Aquila

ASOC Evento Finalell Centro Europe Direct Teramo, il Centro Europe Direct Chieti, l'Associazione Policentrica Onlus e l’Istituto I.I.S.“Amedeo Duca D’Aosta” dell’Aquila organizzano il prossimo 29 Aprile alle ore 9.30 presso la Sede Municipale - Palazzo Fibbioni dell'Aquila, l'Evento Finale del progetto “Asoc 2016”.

Nel percorso progettuale gli studenti delle scuole secondarie superiori sono stati chiamati a svolgere delle indagini sui propri territori a partire dai progetti finanziati con le risorse per la coesione, attraverso l'utilizzo dei dati aperti e l'impiego di tecnologie informatiche e di comunicazione.

Nel corso dell’evento, con l’intervento di esperti del settore, saranno presentate dagli studenti le risultanze delle indagini svolte sui propri territori.

 

Scarica la locandina 

 

 
30° anniversario di Chernobyl: l’impegno dell’UE per la sicurezza nucleare

A trent’anni dal disastro nucleare di Chernobyl l’UE continua a sostenere i progetti per la disattivazione della centrale e la messa in sicurezza della zona circostante. La Commissione europea ha quindi promesso circa 20 milioni di euro di contributo al Conto sicurezza nucleare come parte dei 45 milioni attesi dal G7 e dalla Commissione europea in aggiunta al sostegno già in atto. Il Conto sicurezza nucleare, finanziato dalla Commissione europea e da 29 paesi e gestito dalla Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo http://www.ebrd.com/home, sostiene tra l’altro la costruzione di una struttura di stoccaggio del combustibile nucleare esaurito della centrale di Chernobyl, necessaria per la disattivazione sicura della centrale.  Il contributo della Commissione europea si aggiunge a quanto già versato al fondo “Struttura di protezione” per la costruzione di una nuova struttura di contenimento e altri progetti correlati che hanno l’obiettivo di isolare e disattivare il sito del disastro nucleare per rendere la zona nuovamente stabile e sicura, un progetto importante anche per i paesi che confinano direttamente con l’Ucraina.

 
La Commissione europea investirà 8,7 milioni di euro in 189 imprese innovative

 

Nell'ultima tornata dello strumento per le PMI di Orizzonte 2020 sono state selezionate per ricevere un finanziamento 189 PMI di 26 paesi. Il finanziamento è concesso nell’ambito della fase 1 dello strumento, che mette a disposizione di ciascun progetto 50 000 euro per finanziare studi di fattibilità su nuovi prodotti che possono rivoluzionare il mercato. Le imprese possono anche richiedere fino a tre giorni gratuiti di coaching imprenditoriale. Le 189 PMI che riceveranno finanziamenti hanno proposto 174 progetti in totale (i progetti possono anche coinvolgere più PMI). I finanziamenti totali per questa tornata ammontano a 8,7 milioni.

 

 https://ec.europa.eu/easme/node/1968

 

 
Lanciata una campagna per promuovere il lavoro sostenibile e l'invecchiamento in buona salute

La Commissione Europea e l'Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (EU-OSHA), in collaborazione con la presidenza olandese dell'UE, hanno lanciato una campagna paneuropea di durata biennale dal titolo "Ambienti di lavoro sani e sicuri ad ogni età". La campagna, la più ampia al mondo in questo settore, promuove il lavoro sostenibile e la sicurezza e la salute sul lavoro nel contesto dell'invecchiamento della popolazione attiva, e ci ricorda che i giovani lavoratori di oggi saranno i lavoratori anziani di domani. La campagna si concentra sulle imprese europee (sia pubbliche sia private) e sulla necessità di promuovere il lavoro sostenibile e l'invecchiamento in buona salute fin dall'inizio della vita lavorativa. In questo modo la salute dei lavoratori, e dunque la loro produttività, sarà tutelata fino all'età pensionabile e oltre.

https://www.healthy-workplaces.eu/it

 
L'Europa per i giovani professionisti

A partire dal 2016 e per la prima volta in Italia, i liberi professionisti avranno accesso ai fondi strutturali europei e saranno ritenuti soggetti fondamentali per il conseguimento degli obiettivi unionali 2020. Il seminario, che si terrà il 21 aprile alle ore 17.00, è organizzato dall'Unione Giovani Professionisti Italiani, SDA Bocconi e Ufficio di Milano della Rappresentanza in Italia, e analizzerà queste nuove opportunità. Più di 80 miliardi di Euro per rilanciare il mondo dei professionisti in Europa e un giro d’affari che coinvolge più di 11 milioni di lavoratori. Una opportunità unica, soprattutto per i giovani. Il workshop offrirà una panoramica delle nuove linee d’azione alla luce di alcune domande: quale l’impegno dell’Europa e delle Regioni per i giovani professionisti? A chi sono dedicate queste nuove opportunità? Come accedere al credito? Quale il ruolo degli ordini e delle associazioni?

L'evento è aperto a tutti previa iscrizione onlinehttp://jnarmer.sdabocconi.it/events/login.php?id=399c23d12f26b5f2a689e50de23931

 
Piano di investimenti per l’Europa: due nuovi accordi di finanziamento delle PMI in Italia

Il Fondo europeo per gli investimenti ha firmato due nuovi accordi di finanziamento delle PMI in Italia, uno con Banco Popolare  e uno con Banca Popolare di Bari. Questi due accordi renderanno possibili finanziamenti per 400 milioni alle PMI innovative in Italia nei prossimi due anni. Il Vicepresidente della Commissione Jyrki Katainen, responsabile per Occupazione, crescita, investimenti e competitività, ha dichiarato: “Gli accordi di oggi sono un’altra buona notizia per le PMI italiane: migliaia di imprese innovative in crescita possono accedere a nuovi finanziamenti per un valore totale di 400 milioni. Mi congratulo ancora una volta con le banche italiane per lo spirito di iniziativa dimostrato e per aver collaborato in modo così efficace con il FEI.”

http://europa.eu/rapid/press-release_MEMO-15-5419_it.htm

 
PROGETTO #MISSIONEUROPE

Il progetto #MissionEurope si propone di promuovere e diffondere notizie sulle attività del Parlamento europeo tra i giovani cittadini dell’UE. L’obiettivo principale è quello di coinvolgere i ragazzi, che sono o saranno elettori nei prossimi anni, nelle attività del Parlamento. Per questo motivo, il progetto fornirà informazioni utili sfruttando il processo di gamification e sottoponendo i ragazzi a giochi e quiz divertenti per far capir loro che il Parlamento è molto vicino alle esigenze dei giovani cittadini europei. La società VITECO ha sviluppato un'app con minigame e quiz mensili divertenti, facili da scaricare e ovviamente gratuiti.

Per maggiori informazioni scrivi a   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ;

http://www.missioneuropeproject.eu/È’ tempo di sfidare gli alieni con #MissionEurope!

 
Il Presidente Juncker promuove il fondo europeo per gli investimenti strategici

Il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker ha esortato imprese e investitori di tutto il mondo ad approfittare del Piano d'investimenti per l'Europa. A una conferenza organizzata dal Centro europeo di strategia politica, il presidente ha dichiarato: "Sappiamo che ci sono buoni progetti in attesa di finanziamento e finanziamenti in attesa di buoni progetti. Dobbiamo lavorare insieme per far sì che tutti sappiano che cosa il fondo europeo per gli investimenti strategici può fare per loro. Vogliamo inviare un messaggio agli investitori di tutto il mondo: noi siamo pronti e voi siete i benvenuti."

 

Nei primi nove mesi dalla sua istituzione, il fondo europeo per gli investimenti strategici ha già mobilitato 76 miliardi di euro di nuovi investimenti in 22 Stati membri dell'UE e garantito maggiore accesso ai finanziamenti a 125 000 piccole e medie imprese. 

 

http://ec.europa.eu/regional_policy/it/policy/what/investment-policy/esif-contribution

 
La cultura come strumento di integrazione dei rifugiati

 

Aiutare gli Stati membri a gestire l'attuale crisi dei rifugiati è per la Commissione europea una priorità assoluta. La cultura può essere un ottimo mezzo per l'integrazione e per questo motivo nel novembre 2015 i ministri dell'Istruzione, della Gioventù, della Cultura e dello Sport hanno ribadito che il dialogo interculturale promosso tramite la cultura e le arti giova un ruolo importante. In tal senso l'agenzia EACEA ha lanciato un bando nell'ambito del programma europeo Europa Creativa a sostegno dell'integrazione dei rifugiati. L'obiettivo generale di questo invito è sostenere progetti culturali, audiovisivi e trans-settoriali che mirano a favorire l'integrazione dei rifugiati in Europa.

 

Per consultare il bando: https://eacea.ec.europa.eu/creative-europe/funding/creative-europe-cross-sectoral-refugee-integration-projects-2016_en

 

Desk Italia del programma Europa Creativa: http://cultura.cedesk.beniculturali.it/contatti-creative-europe-desk.aspx

 
Nuova edizione di U-Multirank, la classifica mondiale delle università

U-Multirank è una classifica mondiale e multidimensionale che permette agli utenti di confrontare facilmente le prestazioni delle università nella ricerca, nell’insegnamento e nell’impatto sul territorioin base ai risultati della ricerca, dell’insegnamento e dell’apprendimento, del trasferimento di conoscenze, dell’orientamento all’internazionalizzazione e dell’impegno nel territorio. Le università europee raggiungono i risultati migliori in termini di impatto sul territorio, con istituzioni come il Politecnico di Coimbra (Portogallo) o la Hanze UAS (Paesi Bassi) che contribuiscono in modo significativo allo sviluppo delle loro regioni. Il Commissario per l’Istruzione, la cultura, i giovani e lo sport Tibor Navracsics ha dichiarato:” U-Multirank è una preziosa fonte di informazione per i futuri studenti e ci permette di comprendere meglio quanto siano efficaci le università come motori della crescita economica e della coesione sociale. L’Europa ha bisogno di università in grado di produrre risultati di ricerca di alto livello, ma anche di istituzioni formative tecniche regionali che possano collegarsi con le imprese e potenziare l’innovazione nelle loro regioni. L’UE deve fare di più per sostenerle, e nella seconda parte dell’anno mi concentrerò su una strategia rinnovata per la modernizzazione dell’istruzione superiore.” U-Multirank ha ricevuto un finanziamento di 4 milioni per il periodo 2013-2017 dal programma Erasmus+. In futuro sarà un’organizzazione no profit indipendente a gestire la classifica su base open source. 

 

http://www.umultirank.org/#!/home?trackType=home 

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 10 di 77

Cerca nel sito

Sondaggi EDiC Te

Cinque scenari sul futuro dell'Europa

Il Libro Bianco sul Futuro dell'Europa delinea cinque scenari, ognuno dei quali fornisce uno spaccato di quello che potrebbe essere lo stato dell'Unione da oggi al 2025.
Qual è più adatto per far fronte alle sfide interne ed esterne dell’Unione europea?

Aggiungi una nuova risposta!!
» Vai al sondaggio »
1 Voti rimanenti

jVS by www.joomess.de.

Archivio Sondaggi

Cinque scenari sul futuro dell'Europa
Il Libro Bianco sul Futuro dell'Europa delinea cinque...
309
Fonti di informazione
L'informazione sull'attività dell'Unione Europea la...
541
Conoscenza dell'UE
Quanto ritiene di essere informato sull'Unione europea?
503

jVS by www.joomess.de.

EDiC TE 2.0

EDIC TE Web TV

Visite giornaliere


Visite ieri:56
Visite mensili3539
Pagine visitate oggi:0
Pagine visitate questo mese:125193

Login Europa Network